Cosa non si fa per la carne…..

Sarà che sono vegetariano, ma davanti a certe tematiche è difficile voltare le spalle…..

Nel numero del 13 settembre la rivista scientifica internazionale The Lancet dedica un articolo ai nessi fra cibo, allevamenti, energia, cambiamenti climatici e salute. E conclude con l’urgenza di una diminuzione drastica del consumo mondiale di carne per evitare il disastro ambientale. La responsabilità, si sottolinea, è di tutti, individui e istituzioni e tutti hanno un ruolo.          Prosegue su ilmanifesto.

Cosa non si fa per la carne…..ultima modifica: 2007-09-30T11:20:00+00:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

2 Comments

  1. si potrebbe discutere una vita sull’argomento, sui pro e sui contro, e non parlo di alimentazione, ma dell’impatto che avrebbero sul pianeta circa 7 miliardi di vegetariani, deforestazione a scopi agricoli, uso indiscriminato delle fonti idriche e di conseguenza la scomparsa di quelle specie che si presumerebbe di salvaguardare, gli animali, hai presente il mar (o lago se preferisci) d’aral? ………. ref

  2. ma sai… mi pare che quanto da te descritto, in qualche modo stia già avvenendo… trovo giuste tutte quelle idea, o se vogliamo ideali che sospingono verso una politica della moderazione, che inevitabilmente corrispende alla prossima modernizzazione. Mi inquieta vedere sugli scaffali dei supermercati quell’infinita varietà di marchi, decine di marche che imbottigliano acqua, per non parlare di tutte quelle miriadi di marche che confezionano tonni in scatola… solo due piccoli esempi.. Cui prodest? ciao!!

Comments are closed.