Una raccolta…

poesie di  Alda Merini

Le mie impronte digitali
prese in manicomio
hanno perseguitato le mie mani
come un rantolo che salisse la vena della vita,
quelle impronte digitali dannate
sono state registrate nel cielo
e vibrano insieme
ahimè
alle stelle dell’Orsa maggiore

…………

Bacio che sopporti il peso
della mia anima breve
in te il mondo del mio discorso
diventa suono e paura.

………

Corpo, ludibrio grigio
con le tue scarlatte voglie,
fino a quando mi imprigionerai?
anima circonflessa,
circonfusa e incapace,
anima circoncisa,
che fai distesa nel corpo

Una raccolta…ultima modifica: 2007-07-26T17:10:47+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

3 Comments

  1. Io invece con la mia twingo nera faccio la figa, in pandan con i vestiti e lo smalto e i miei occhialoni da sole me ne vado tronfia e a testa alta…tutti soldi sudati e guadagnati ecco ecco…però se mi regalano una mini, gialla limone o una z4…posso non offendermi…

Comments are closed.