Sulle strade della massoneria

cc188e66900fd97c69273785a22a9bed.jpgSul mio moleskine mi sono appuntato il nome di Cagliostro, dopo aver visitato a San-Leo. nelle Marche la fortezza nella quale ha finito i suoi ultimi giorni nel 1795.

Una vita incredibile la sua, massone, alchimista, guaritore, grande viaggiatore, dalla vita non si è fatto mancare nulla, per finirla imprigionato in una fortezza in cima ad un colle, lontano dal mondo e da tutto……

Giuseppe Balsamo, conosciuto soprattutto con il nome di conte di Cagliostro (Palermo, 2 giugno 1743 San Leo, 26 agosto 1795), fu un controverso avventuriero italiano, condannato dalla Chiesa cattolica al carcere a vita per eresia.    wikipedia.

68d8ec8bdcfd2aa353ec62a390d4e22c.jpgIn Italia quando si parla di Massonerie viene subito alla mente, torto o ragione che sia, la famosa loggia p2, quindo il nome vicino a quello di Cagliostro è Licio Gelli. In rete c’è un blog fans club del maestro venerabile: Licio Gelli    Si possono trovare infinitite interviste, inchieste: http://www.disinformazione.it/liciogelli.htm   http://www.fisicamente.net/index-867.htm

Però…. questi due nomi così infinitamente lontani nel tempo e nella storia del nostro paese, malgrado gli infiniti studi pare che ancora si portino addosso una coltre di mistero, una patina protettiva che li ha salvaguardati dall’oblio del tempo.

 

Sulle strade della massoneriaultima modifica: 2007-09-09T22:45:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

6 Comments

  1. Da quello che si vuol far credere, la massoneria è un club di topolino dove anzichè le figurine si scambia qualche altra cosa… E’ più simile alle carte gioco… adesso tanto di moda… Tutti (quelli che “contano”) ne parlano come qualcosa che esiste, non è molto utile (basso profilo) ma quasi tutti ne fanno parte! Una mafia ad alto livello! Cmq San Leo è molto suggestiva… Buona settimana! ciaaaaaaaaaaauuzzzzzzzzzzzz

  2. @dream_man
    Non ci si scambia niente, si trasmette.
    Effettivamente esiste, è inutile o essenziale, dipende dai punti di vista, ma sicuramente inutile da qualunque punto di vista tu possa immaginare, e quasi nessuno ne fa parte.
    Non perchè ci siano quote di ingresso stratosferiche, tant’è che studenti, infermieri, operai, cmq ci sono, ma perchè i più non vi troverebbero realmente alcuna utilità.
    Pochi la trovano essenziale, e non certo per scambiarsi favori o altro quando esistono mille modi migliori per scopi del genere.

Lascia un commento