Il successo del vaffa….

7a90600fee4433ad927265a86cdb1b0f.gifEh… pensare che era iniziato tutto nel 1995 con Marco Masini.  che sdoganò il “Vaffanculo” nella musica: Ma e’ la musica cattiva, una fossa di serpenti, per uno che ci arriva quanti sono i fallimenti”….   Sono passati 12 lunghi anni, anni in cui è successo di tutto….  Ma il “vaffanculo” si era come tacitato, al massimo nelle contestazioni volavano le monetine, parolacce, ma il vaff.. nazionale era come caduto in letargo, o semplicemente in prescrizione, fino al grande giorno. L’otto Settembre scorso a Bologna e in centinaia di altre piazze italiane, grazie a Beppe Grillo è assunto nuovamente agli onori della cronaca, c’è stato il tam tam della rete, gli italiani internauti e non solo, che lo hanno definitivamente resuscitato. Ora del Vaff.. se ne occupano tutti, sociologi, politologi… ginecologi, sui media, negli uffici, nei bar, ovunque si interrogano sulla questione vaffa…   Si risale al significato etimologico: Vaffa + culo, dove il vaffa era il palo che si utilizzava in epoca medioevale per impalare… E ora che succederà? La domanda corre più rapidamente di Asafa Powell che  ha appena battuto il record mondiale sui 100 metri, ma forse è proprio perché corre molto in fretta che sarà difficile avere una risposta precisa. Conta di più il numero di persone scese in piazza o la loro reale coesione? I giornali pare abbiano paura a prendete una posizione, come spesso capita attendono sviluppi….  Sono d’accordo con Grillo questa volta l’ha fatta veramente “grossa”, ma ricordiamoci che siamo in Italia e si fa presto a “pulire” tutto……..

 

Il successo del vaffa….ultima modifica: 2007-09-11T12:45:13+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

13 Comments

  1. Mi pare che anche sociologi più o meno improvvisati, politologi, tuttologi e politici (ma forse sono gli stessi?), etc. non abbiano questo gran coraggio nel prendere posizione ….. o liquidano il fenomeno troppo sbrigativamente o non sanno che pesci pigliare e si barcamenano nela completa incertezza e le migliori acrobazie verbali mai sentite. L’ho gia detto a Karterios, questa è probabilmente una fiammata che finirà presto …. ma … e se facessimo qualcosa perchè non accada?

  2. Io credo che per il momento è stato solo un fuoco di paglia, a meno che non ci sia un seguito dal popolo del Vaffa…. allora forse qualcuno incomincerà a prendere delle posizioni più chiare.

    Un saluto Gabry

  3. d’accordo con i commenti precedenti…. forse dovremmo cogliere l’attimo e non far finire tutto ma farlo diventare una partenza… ciao buona giornata terry

  4. Il numero fa certamente impressione, dato che è stato “raccolto” con un potente mezzo di comunicazione (forse fin qui un po’ sottovalutato dai politi, tranne qualche lieve eccezione di recenti comparse sul web per spiegazioni di varia natura) e che sarebbe potuto e potrebbe essere anche maggiore. Il punto importante è proprio l’altro: fino a che punto la “massa” umana aggregata via web rimarrà “massa” umana aggregata oltre il web? Si vedrà. E credo sia questo che i politici e i politologi attendono di scoprire.
    Venendo al mio post su Rihanna… se bastasse il famoso bicarbonato di sodio reso celebre da Totò, ne ingurgiterei tonnellate, pur di essere almeno simile a lei!
    Un bacio.
    Melania
    Ps: mi piacciono sempre i tuoi racconti. Il mio piccolo grazie per questo.

  5. vaffa dovrebbe derivare dallo slang americano che il famoso vaff che sta a significare va a farti fottere ma che noi traduciamo in vaffanculo, non mi piace questa cosa

  6. che vuoi è che non andranno da nessu a parte con grillo e il suo vaffa e non se ne rendono conto, lui al prossimo spoettacolo aumenterà il suo cachet, e parlerà parlerà parlerà intanto gli sciocchi appaludono al nuovo che guevara mah un saluto parra

  7. Anche il comico Nicola Savino, nel suo piccolo, aveva sdoganato il vaffanculo, con delle irresistibili telefonate a Zelig nelle quali imitava la voce di Gianpiero Galeazzi.

Comments are closed.