La caccia

c3b8266b351bf308db25cf7eb5292b9b.jpg

    E’ aperta la caccia semiseria a tutti gli ambiziosi…..

Nel ventre delle situazioni che il vivere quotidiano ci porta a subire, nell’abulia degli uffici o in ogni altrove, spunta sempre una strana figura: è uno ben pettinato e profumato, ha le camice al testosterone che non fanno mai una piega, le scarpe che sanno sempre dove andare, parlo dell’ambizioso/a! Mite tranquillo defilato quando serve, apparentemente assente, in realtà nasconde in quell’ingorgo pancreatico della sua mente una composita e fornita armeria, è pronto a qualunque tipo di conflitto, mitra, pistole, anche se la sua specialità è il pugnale. Per tutti coloro che ne sono vittima non resta altro che un corso pratico per leccarsi le ferite, leggersi “L’arte della guerra” di Sun Tzu, arrivare a casa la sera, farsi una doccia e ingozzarsi di grana.

La cacciaultima modifica: 2007-09-18T17:05:44+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

11 Comments

  1. Ciao, pienamente d’accordo, la vita è belle perché è varia e non necessariamente tutti devono condividere ed approvare i libri che propongo o ho letto, anzi mi piacerebbe si creasse un piacevole dibattito sui volumi da me proposti. Ciao e torna a visitare il mio sito.

  2. Nel nome dell’ambizione che negli uffici serpeggia sempre il malumore e l’ambiente diventa pesante e alla fine ci fa odiare anche il lavoro che facciamo.
    Ciao Parra un saluto da Gabry

  3. Hai proprio ragione… questi loschi animali si aggirano ovunque… e non sono mai in via di estinzione… L’unica arma è l’indifferenza.
    Daniel

  4. oh… sono ambizziosissimo! Ho preso anche una multa per eccesso di ambizione, figurati… ah… scherzi a parte, ho delle ambizioni, senza avere l’animo del Killer per imporle, tutto qui. ciao!!

  5. Ho in mente un ambizioso che calza perfettamente la tua descrizione: un compagno di master che mi ha raggirata alla grande per utilizzare a suo favore le mie competenze. Se ho imparato da questa esperienza? davvero difficile dirlo, io che sono un libro troppo aperto, però adesso diffido dai portatori di cravatte…

Comments are closed.