Il suicidio di un filosofo

baae50b93d2c564af0229f9b12a95e14.jpgPochi giorni fa è morto suicida il filosofo francese Andrè Gorz, 84 anni, ma non è morto solo, insieme a lui se n’è andata l’amata moglie Dorine, da tempo malata. Hanno lasciato lettere per gli amici, ma le ragioni del suicidio sono racchiuse nel racconto, un inno all’amore per la moglie malata, pubblicato un anno fa, un testo commovente e drammatico.

Non voglio più, secondo la formula di Georges Bataille, “rimandare l’esistenza a più tardi”. Sono attento alla tua presenza come ai nostri inizi e mi piacerebbe fartelo sentire. Mi hai dato tutta la tua vita e tutto di te; vorrei poterti dare tutto di me durante il tempo che ci resta. Hai appena compiuto 82 anni. Sei sempre bella, elegante, desiderabile. Viviamo insieme da 58 anni e ti amo più che mai. Recentemente mi sono innamorato ancora una volta di te e porto in me un vuoto divorante che riempie solo il tuo corpo stretto contro il mio. La notte vedo talvolta il profilo di un uomo che, su una strada vuota e in un paesaggio deserto, cammina dietro un feretro. Quest’uomo sono io. Il feretro ti porta via. Non voglio assistere alla tua cremazione: non voglio ricevere un vaso per le tue ceneri…. Spio il tuo respiro, la mia mano ti sfiora. A ognuno di noi due piacerebbe sopravvivere alla morte dell’altro. Ci siamo spesso detti che se, per assurdo, avessimo una seconda vita, vorremmo passarla insieme.

( Il brano è tratto da “Lettre à D. Histoirè d’un amour)   Editions Galilée

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200709articoli/26080girata.asp

Il suicidio di un filosofoultima modifica: 2007-09-26T16:10:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

11 Comments

  1. Davanti a queste parole, è impossibile riuscire a dire qualcosa di importante…Solo leggerle, e fermarsi a riflettere sul loro significato e sul messaggio che da privato diventa universale. Grazie per averlo postato. Hasta siempre. Carlo.

  2. Non conoscevo nè il libro da cui hai tratto il commovente frammento ,nè il filosofo. Devo ringraziarti per averlo fatto. E’ una pagina che dice l’autentico amore umano anche in età avanzata. Un saluto fraterno. Corinina

  3. In risposta al tuo commento su la sciura Brambilla!!!

    Per chi e’ di destra sara’ molto piu’ facile digerire anche questo futuro personaggio, perlomeno per gli ometti, nella visione piu’ generale dell’intero paese, in questo caso finiscono i sorrisi e cominciano i problemi.

    Dilettanti alla sbaraglio, con giganteschi sponsor e soprattutto unti dal signore…….

    Ciao, il parra.

    Ivo.

    Interessante il tuo spazio, i tuoi post sono scritti molto bene e anche i temi trattati non sono tempo perso.

    Ciao.

  4. Solo un filosofo poteva vivere un amore così intenso. Per amare davvero bisogna innanzitutto avere la capacità di cogliere l’essenza di una persona, quell’essere che va al di la di tutti i nostri limiti umani. Non la vorrei ridurre ad una questione di professione, ma dubito che un calciatore, ad esempio, abbia potuto mai provare un amore così profondo o) Almeno questa è la considerazione che mi è venuta di fare, dopo aver goduto di una emozione intensa e commovente. Buona giornata parra….Daniela

Comments are closed.