L’angelo dalle gambe storte.

f9786d85383c9a40037139a56a483788.jpgA un passo da Didi, Garrincha avanza
Il pallone incollato ai piedi, lo sguardo attento
Dribla una volta, dribla due, dopo riposa
Come per misurare il tiro del momento.

Gli viene un presentimento, si lancia
Più rapido del suo pensiero
dribla ancora una volta, ancora; la palla zigzagando
felice, fra i suoi piedi – un piede di vento!

In un solo impeto la moltitudine affranta
In atto di morte si alza e grida
Il suo unisono canto di speranza.

Garrincha, l’angelo, ascolta e considera: Goooool!
È una pura immagine: una G che tira un calcio a una O
Dentro la curva, una L. È pura danza!

91bf68a8f3887e2e93dd0e1a2d0c0b8c.jpgVinícius de Morais

www.viniciusdemoraes.com.br

 

L’angelo dalle gambe storte.ultima modifica: 2007-10-10T22:35:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento