Walterego..

ae6c3021bb727afa052e50f8b3cc5c75.jpgOgni volta che vedo Walter Veltroni in televisione sono sempre un po’ confuso! E vabbè, direte voi , succede e con questo? Raramente mi capita di cambiare opinione così tante volte su di una persona, oltretutto sono convinto che ciò che penso di lui sino a questo punto, alla conclusione di questo post potrebbe nuovamente ribaltarsi. La mia infanzia è stata “turbata” dalla visione quotidiana dei telegiornali, lo ricordo nei primi anni novanta direttore dell’Unità sperimentare i primi gadgets in abbinamento al giornale…. geniale pensavo, un viso accattivante, parlava spesso di cinema, e io adoro il cinema. La mia simpatia si è protratta sino a quando è diventato segretario dell’allora Pds, fu in quel periodo che disse di non essere mai stato comunista. Ma come, se la sua carriera politica si era sedimentata nel PCI…. In quel periodo non mi andava più a genio, poi quando si è dimesso ho pensato che aveva avuto coraggio a lasciare quell’incarico prestigioso, così mi era tornato simpatico. Poco dopo è diventato sindaco di Roma e lì sono sorti altri dubbi….    Ma sui giornali ne parlavano tutti bene, raccontavano di una Roma rinata, la simpatia è cresciuta quando l’ho visto in Africa spendersi per quella povera gente. Ricordo di avergli sentito dire in tv da Fabio Fazio che al termine del secondo mandato di sindaco avrebbe lasciato la politica…. Finalmente un politico che non è legato alla poltrona, ho pensato, lo adoro, ma poco tempo dopo si è scoperto che era uno dei candidati leader del nascente partito democratico, anzi il leader unico, l’eletto, e a seguito di tutto questo mi è tornato a stare sui maroni. Poi l’ho visto ieri sera prendere tra le mani la “testa” di Maria Vittoria Brambilla alias Dario Ballantini a Striscia la notizia, e per qualche momento mi è tornato ” quasi” simpatico…. E ora sono più che mai confuso! Walter di qualcosa di ….

 

Walterego..ultima modifica: 2007-10-10T17:40:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

6 Comments

Lascia un commento