L’architettura di un rapporto….

a1e8e417a8e0e7480288fa61d674ed2e.jpgUna coppia di cari amici sono stati recentemente a Valencia per una breve vacanza. Partiti uniti, tornati più che mai divisi, e tutto per colpa di una città, di un architetto, Santiago Calatrava. Qualcosa nel loro viaggio non ha funzionato….. e forse quel qualcosa è proprio la rinnovata architettura della città di Valencia, forse… Convivono da quasi due anni, affiatati, sereni, molti interessi in comune, lei romantica, morsa dal morbo della curiosità, appassionata d’arte contemporanea, lui più tradizionalista, appassionatissimo del cinema di Ken Loach, lettore de Il Manifesto. Idee politiche comuni, quelle di lui più integraliste, mi ha raccontato con un certo compiacimento, che si è sentito osservato un po’ da tutti quando durante il volo ha tirato fuori il Manifesto, mentre lei nel corso del breve viaggio ha sfogliato una rivista di architettura dove si parlava di Calatrava. Il Venerdì pomeriggio durante il primo tour fotografico della Citta delle arti e della scienza (Ciudad de las Ciencias y las Artes) pare siano incominciati i primi dissapori, a lui ricordava la follia del teatro di Artaud, il quale elaborò il “teatro della crudeltà”. Ecco, per lui l’espressione dell’architettura di Calatrava è la perfetta rappresentazione di una società repressa da disturbi nervosi….proprio come Artaud, mentre per lei Calatrava rappresenta il dissenso a fronte di un mondo così omologato e standardizzato. Un tempo le popolazioni costruivano templi per ingraziarsi la benevolenza degli dei, mentre oggi rispondono a logiche di folle speculazione, ha indugiato lui. Con il tuo metro gli egizi non avrebbero nemmeno costruito piramidi, espressione architettonica folle per il loro tempo, la follia è nell’arte ed è parte integrante dell’arte… riporto testualmente la tesi di lei. La discussione si è protratta il Sabato e la Domenica in fase di rientro in Italia. Ci siamo sentiti per telefono nel corso di questa settimana…. La loro polemica si è un po’ allargata su altre faccende private, ma se l’architettura del loro rapporto è pericolante, vuoi vedere che c’è lo zampino di Calatrava?

Video su Valencia: http://it.youtube.com/watch?v=VVxFed1LNUA

Antonin Artaud: http://it.wikipedia.org/wiki/Antonin_Artaud

L’architettura di un rapporto….ultima modifica: 2007-11-26T21:40:00+01:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

3 Comments

Lascia un commento