L’invidia del grembo

fb23b032a0c55646ff0b642a8eb2cb39.jpg1a218d27e1b1e1da74d5cfae8c03c188.jpgPare che tra i sessi stia per affermarsi anche la parità delle invidie…. Se prima esisteva solo l’invidia per quel coso lì, ora si sta manifestando anche l’invidia per quella cosa lì…. Quanto sono lontani gli uomini dalle donne? Chi tra i due sessi si è più avvicinato all’altro? Sono domande ancestrali frutto forse di variabili occasionali, per esempio, nelle aziende ci sono uomini di potere con atteggiamenti plenipotenziari, magari dispotici, e donne di potere altrettanto autoritarie, magari in numero minore per ragioni di maternità. Alcuni opinionisti descrivono una mascolinizzazione dell’universo femminile e viceversa, ma la fotografia della realtà forse è vera solo per come viene descritta, piuttosto che per quello che realmente è. Ho il fondato sospetto che si racconta una realtà che non esiste, si vendono teorie per vendere bisogni, è un marketing che oscilla tra l’antropologia la sociologia, si vogliono appioppare bisogni esistenziali che non ci appartengono. La didattica di questi due universi è sempre stata densamente varia, affrancata semplicemente alle proprie epoche, un tempo alle proprie miserie, per poi ora raggiungere un oscillante equilibrio, con i suoi manierismi di principio immutabili nel tempo. E’ la società ad essere mutata, sono cambiate le lenti con le quali la si osserva, sono cambiati i principi dell’etica, della morale, ma i bisogni sono rimasti immutati, semplicemente il mercato cerca di venderne altri. Tra il pene e il grembo c’è in mezzo il tempo e la passione da e per la vita, l’invidia è semplicemente una bancarella che è stata messa lì nei paraggi…..

Single per sempre  – MARIA RITA PARSI : http://www.uomini3000.it/540.htm

Commenti, messaggi, solo nel guestbook   (link)

L’invidia del gremboultima modifica: 2008-01-08T16:25:11+01:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento