Malanni di stagione…..

43d573c1bfb274d5018800a06166608c.jpgUna confessione: è da qualche anno che ho la sensazione di essere pedinato. Saranno circa tre anni che ho il fermo convincimento di essere seguito, non fraintendetemi, niente che si riconduca a motivi spionistico – criminali e men che meno ad implicazioni neurologiche. A seguirmi non è una persona con occhiali scuri vestita di nero dall’aria losca e dall’accento dell’est, perché a starmi dietro, nascosta nell’ombra è semplicemente una parola, una parola di sei lettere. Mi è anche stato facile riconoscerla… perché, per l’appunto, si sa far ascoltare e leggere, si tratta della parola “auguri”. Ne faccio pubblica denuncia, è ora di uscire allo scoperto, non pretendo la scorta e nemmeno un giubbotto antiauguri, però vorrei tanto sapere perché sono pedinato ossessivamente dagli auguri…. Non si limitano alle canoniche e ricorrenti festività, ma spuntano all’improvviso in molte altre circostanze e ti colpiscono alle spalle lasciandoti come interdetto. Oramai gli auguri sopravvivono a tutte le latitudini, freddo, caldo, sopravvivono anche nei turgidi vagoni per fumatori, il loro habitat preferito è nelle paludi stagnanti delle e-mail, nelle telefonate di circostanza, nei bacetti sulle guance, nelle strette di mano, nelle cartoline, nei sorrisi interdetti alle parole. La meteorologia non sa dare risposte a tutto questo proliferare di auguri, l’effetto serra, il buco dell’ozono…. mia suocera che abita alle Canarie mi ha parlato recentemente di crescenti sciami di cavallette, chissà che non siano loro le responsabili. Vorrei tanto individuare l’agente patogeno responsabile di tale pandemia, oramai è una guerra senza esclusione di verbi, dove il primo che rischia di perire deve subire anche l’afflizione di sentirsi fare gli ennesimi, infrangibili, contundenti…. Auguri!!!

L’ultimo simpatico esempio di cui sono stato vittima… è con il pregiato amico: Lucio Angelini.

Commenti, messaggi, solo nel guestbook   (link)

Malanni di stagione…..ultima modifica: 2008-02-04T15:45:43+01:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento