Il controcaffè di oggi, la mattanza delle opportunità

9392eb2d2cf2d2760f5e2a3dcc63f57e.jpgOddio si avvicina il 25 Aprile e non so ancora cosa mettermi addosso….. Scendere in piazza per celebrare la Liberazione o partecipare al V2 day di Grillo, oppure potrei anche restare a casa, fare incetta di DVD, o perché no, prendere in mano alcuni libri, cosa che ogni volta mi riprometto di fare e poi….. sono stato recentemente in Triennale, ci sono ancora 3, 4 riviste che richiamano la lettura, forse è giunto il momento che…. Oppure potrei prendere la macchina e con Lucia andare a fare la solita passeggiata in montagna, magari sostare in qualche bosco della Valsassina, pranzo al sacco, fare fotografie in quantità, salutare tutti quelli che incontro lungo il sentiero. Si potrebbe passare il 25 anche da mia madre, in fondo è molto che non trascorriamo una festa a casa sua, magari cucina le lasagne, la trota salmonata. Ora che ci penso… potremmo andare al cinema, magari allo spettacolo delle 15, poi uscire e precipitarci in un’altra sala a vedere un altro film, come facevamo una volta per sfuggire alla calura. E se andassimo per mostre e musei, eticamente è una bella scelta, lasciarsi cullare dall’arte, a meno che da buoni ambientalisti non prendiamo il treno e andiamo da qualche parte, magari in Svizzera, sì, l’indifferenza, la “nonchalanche” della Svizzera ci aiuterà a sentirci neutrali, anche davanti alle scelte di cosa fare il 25 Aprile…

——————————————————————

guestbook

Il controcaffè di oggi, la mattanza delle opportunitàultima modifica: 2008-04-23T17:10:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento