Il controcaffè di oggi: Un sorso di primo Maggio

74639a50a431d9a847d2ca9bf6187c7e.jpgEd ecco avvicinarsi il Primo Maggio, insomma mancano due giorni, Milano è meno affollata del solito, è più facile parcheggiare, è più facile anche riuscire a parlare per strada senza vedere la propria voce sovrastata dal traffico, gioia delle gioie il cellulare squilla meno del solito. Il sapere di giornata mi comunica che è stato eletto il nuovo Presidente del Senato, Renato Schifani, già mi immagino le facce di alcuni amici rifondaroli, mentre leggo dalle news che Ronaldo è finito con tre trans in Brasile, già immagino le facce di altrettanti amici interisti. Tutto questo continuo immaginare facce e relativi contenuti espressivi mi porta ad essere un po’ ostaggio inconcludente della fantasia, nel mentre leggo che anche Bossi ha detto la sua: “fucili sempre caldi, sinistra stia attenta”. Ebbene, armato di tutte queste notizie, sorseggio il mio controcaffè, nell’aria altre vaporose domande: che combinerà questo nuovo governo? Il Pd e la sinistra? Un rapido sguardo alla libreria mi fa subito pensare che in fondo tutto questo non è altro che letteratura di genere “patafisico”, la politica dell’immaginario di un paese sovranamente indifferente, moralmente solido come un creme caramel. Celebrato nel mondo per la sua cucina e cucinato nell’animo dal suo ingordo appetito.

Fotovignetta: Ronaldo-e-Sircana

———————————————————————–

guestbook

 

Il controcaffè di oggi: Un sorso di primo Maggioultima modifica: 2008-04-29T18:55:00+02:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento