L’Italia che non c’è

Guardare l’Italia dall’estero è un po’ come guardarsi le spalle, è difficile conservare la giusta postura ma la sensazione di scoprire di se dei lati sconosciuti è assai più che una banale sensazione. L’Italia intrisa di quella retorica popolare, di quel populismo di maniera che si respira di fronte ai mezzi di comunicazione, giornali e telegiornali è assai lontano. Appare uno strano paese che si delinea per le sue poche certezze che l’hanno reso celebre ovunque, cucina, moda e qualche figura nota al costume. Appare come un paese che sfugge a qualunque voglia narrativa, sfuocato e ignorato. L’Italia vista da lontano, da occhi indiscreti di un italiano qualunque non è la stessa Italia che appare vista dal di dentro, forse per scoprirne il suo vero lato oscuro occorre proprio starle lontano. 

L’Italia che non c’èultima modifica: 2013-03-04T00:33:49+01:00da ilparra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento